SCUOLA DI PREGHIERA DEI GIOVANI – Fraternità di Nazareth Zinzolano

A Zinzolano (frazione di Bairo).

L’ultimo venerdì del mese dalle 20.30 alle 21.30

  • Venerdì 25 ottobre
  • Venerdì 29 novembre
  • Venerdì 31 gennaio
  • Venerdì 27 marzo
  • Venerdì 24 aprile
  • Venerdì 29 maggio

I giovani delle nostre parrocchie sono spesso impegnati nel servizio ai più piccoli. Essi sono di volta in volta inseriti nei gruppi «in funzione di» catechisti, animatori, organizzatori delle più svariate attività. Spesso sono continuamente invitati a «dare», senza però che ricevano molto per la loro maturazione personale.

Ecco allora che indichiamo volentieri ciò che propone la Fraternità di Nazareth con don Domenico Machetta: una scuola di preghiera dei giovani, un itinerario di crescita «personale» di fede.

Nel silenzio, nell’ascolto della parola di Dio e nella preghiera si offre ai giovani una possibilità di interiorizzazione seria della loro identità cristiana. Un cammino rivolto a ragazzi e ragazze, in media ventenni, lavoratori, studenti dell’ultimo anno di scuola superiore o universitari.

La motivazione che ha portato la Fraternità di Nazareth alla scelta di offrire la scuola di preghiera è stata la preoccupazione di aiutare i giovani a crescere e a dare alla vita un orientamento chiaro. Non solo a livello di fede, ma anche di incarnazione in una vocazione. La preghiera è il luogo nel quale Dio insegna personalmente il suo modo di parlare, di agire, insegna la sua grammatica, la grammatica del vivere.

La Parola del Signore è lo strumento più importante che si dà in mano ai giovani. Solo in ascolto vero e profondo della Parola di Dio possiamo imparare a risolvere i nostri problemi. Non perché in essa troviamo la risposta a tutto, ma perché con essa dialoghiamo con Dio, ed Egli con noi.

Volta per volta in mano ai giovani si dà un foglio con le indicazioni indispensabili perché possano capire la dinamica della scuola e quindi parteciparvi con serenità e disponibilità. La scuola di preghiera vuole essere un servizio ai giovani che sentono forte l’esigenza del silenzio e della preghiera per incontrare il Signore Gesù Cristo, e hanno il desiderio di mettersi alla sua “scuola per seguirlo”.

Come dice il testo di una canzone composta da don Domenico, che viene proposta come inno degli incontri: “Lasciate che i giovani vengano a me, li voglio tutti amici, per loro ho tante cose che parlano di libertà”. Ringraziamo don Domenico Machetta e la Fraternità di Nazareth per il prezioso servizio che offrono ai giovani della nostra diocesi.

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *